Raccolta differenziata, nel 2017 Stintino a quota 71,19 per cento

Raccolta differenziata, nel 2017 Stintino a quota 71,19 per cento

763
Raccolta differenziata, nel 2017 Stintino a quota 71,19 per cento
Raccolta differenziata, nel 2017 Stintino a quota 71,19 per cento

Positivi i risultati in tutto l’arco dell’anno, con punte che hanno raggiunto anche quota 79,57 per cento.

Il paese di Stintino si conferma virtuoso nella raccolta dei rifiuti con un risultato annuo nella raccolta differenziata pari al 71,19 per cento. I dati per il 2017, disponibili all’ufficio tecnico già dai giorni scorsi, mettono in luce l’importante lavoro svolto in questi anni dall’amministrazione comunale. E in particolare, la scelta vincente adottata negli ultimi cinque anni di estendere la raccolta porta a porta a tutto il territorio comunale.

Per oltre la metà del 2017, la raccolta differenziata ha superato la quota del 70 per cento, con punte a febbraio del 75,99, a giugno del 74,69 e a dicembre del 79,57 per cento. Di tutto rispetto anche i risultati registrati nei mesi estivi, quando la popolazione aumenta in maniera esponenziale con l’arrivo dei turisti. A luglio il dato è del 69,35 per cento, ad agosto è del 70,95 per cento e a settembre del 71,39.

Dai dati a disposizione si ricava come la raccolta rifiuti aumenti tra aprile e ottobre, con valori che raggiungono il massimo ad agosto con una raccolta complessiva prossima ai 600mila kg, oltre 162mila kg di raccolta rifiuti solidi urbani e un 70,95 per cento di differenziata.

Tra le quantità maggiori di rifiuti registrate nell’arco dell’anno il primo posto va ai rifiuti biodegradabili di cucine e mense (625.480 kg), a seguire i rifiuti solidi urbani (576.860), imballaggi in vetro (320.880), carta e cartone (213.820) e imballaggi in plastica (163.620).

«Questo dimostra – afferma il sindaco Antonio Diana – che sta funzionando il messaggio che stiamo trasmettendo ai nostri cittadini e a chi trascorre le vacanze nel nostro paese. E nonostante si possano registrare dei cali durante la stagione estiva, il risultato è più che positivo. Adesso puntiamo a una forma più “spinta” di raccolta che ci consenta di far risparmiare i nostri concittadini», conclude il primo cittadino.