Tags Post taggati con "festa patronale"

festa patronale

654
Stintino, gli ultimi appuntamenti della festa patronale
Stintino, gli ultimi appuntamenti della festa patronale

Sabato la sagra del pesce e domenica processione per il paese e poi lo scambio della bandiera della Beata Vergine della Difesa tra priore uscente e nuovo.

La festa patronale della Beata Vergine della Difesa si avvia a conclusione. Due giorni intensi di appuntamenti che richiameranno il pubblico delle grandi occasioni e tanti fedeli per la processione conclusiva, prima dello scambio della bandiera tra priore uscente e quello nuovo.

La festa ha confermato essere occasione di unione del territorio, con la presenza di un alto numero di fedeli, devoti alla Madonna, e degli amministratori della Rete metropolitana che la settimana scorsa, su invito del sindaco Antonio Diana, hanno partecipato alla processione a mare.

Sabato 16 settembre a richiamare il pubblico sarà l’immancabile appuntamento con la Sagra del pesce. Priore e confratelli, con i volontari, saranno in piazza dei 45 dalle 19 per arrostire e distribuire portate di pesce accompagnate da un bicchiere di vino bianco. Alle 20 l’estrazione della lotteria, alle 21 le premiazioni delle gare e in chiusura, alle 22, una serata di liscio.

Domenica 17 settembre, dalle 14 i confratelli si riuniranno nella sede di via Sassari per l’elezione del nuovo priore. Alle 18, nella chiesa parrocchiale, la messa e, a segurie, la processione del simulacro della Madonna, al termine della quale, una volta ritornati in chiesa, si svolgerà lo scambio della bandiera tra priore uscente e quello nuovo. Il priore uscente, quindi, accoglierà i concittadini e i turisti nella sededella Confraternita, in piazza del Municipio.

522
La festa patronale di Stintino unisce il territorio
La festa patronale di Stintino unisce il territorio

Grande partecipazione di fedeli e numerose imbarcazioni per la processione a mare. Successo per i fuochi d’artificio e per il concerto di Ivana Spagna

 La festa patronale della Beata Vergine della Difesa si conferma solennità religiosa che unisce. Una festa che ogni anno richiama un altissimo numero di fedeli, segno della grande devozione alla Madonna. Una ricorrenza che unisce anche il territorio e la presenza, anche quest’anno, degli amministratori comunali in rappresentanza dei componenti della Rete metropolitana è stato l’esempio di questo stretto legame.

La festa si è da subito preannunciata partecipata, quando le autorità civili e militari si sono ritrovate prima davanti alla sede della Confraternita e poi davanti al monumento ai caduti in armi. Nella piazza del Municipio, accanto al sindaco Antonio Diana c’erano il sindaco di Sennori Nicola Sassu, il sindaco di Valledoria Paolo Spezziga, quindi il vicesindaco di Porto Torres Marcello Zirulia, l’assessora agli Affari generali del Comune di Sorso Giovanna Maria Pulino, il presidente del consiglio comunale di Sassari Esmeralda Ughi. Accanto agli amministratori comunali i rappresentanti delle forze dell’ordine presenti sul territorio e il vice questore aggiunto Gianluca Pallaoro.

A seguire la precessione numerosi fedeli, molti dei quali, dai bastioni del lungo mare Colombo, hanno assistito alla processione a mare, partita dal porto Minori. Tante le imbarcazioni a mare che hanno seguito la motonave Ausonia, con a bordo il simulacro della Vergine. È stato forse questo il momento più toccante della processione con i fedeli che, a bordo di piccoli e grandi natanti, non hanno voluto mancare al consueto rito del lancio della corona di fiori per i caduti in mare. E con la barca in rada, rivolta verso il paese, a lanciare a corona in mare sono stati il sindaco Diana e la moglie del priore Agostino Maddau. La confraternita si è presentata con un alto numero di componenti, molti dei quali giovani. Anche quest’anno, accanto al priore c’erano i rappresentanti della Confraternita della Santa Croce di Bastia gemellata con il sodalizio stintinese.

La festa, finita la processione, è proseguita nella piazza del Municipio con il rinfresco offerto dal priore, l’esibizione del gruppo sbandieratori Città dei Candelieri e del gruppo Giudicato di Torres.

La notte è stato un vero e proprio spettacolo quello dei fuochi d’artificio, che hanno incantato il pubblico assiepato sul lungomare. Il concerto di Ivana Spagna, in una piazza dei 45 al gran completo, ha confermato il successo della festa.

Domenica 10 alle 11,30 il palo remiero e alle 21,30 nella chiesa parrocchiale il concerto della corale “Città di Sassari”. Sabato 16 settembre, alle ore 19 in piazza dei 45, la sagra del pesce, quindi domenica 17 settembre la cerimonia dello scambio della bandiera.

342
A Stintino fine settimana in festa
A Stintino fine settimana in festa

Proseguono i festeggiamenti per la patrona del paese.

Un fine settimana ricco di appuntamenti quello organizzato a Stintino dal priore della Confraternita della Beata Vergine della Difesa, Agostino Maddau, in occasione della festa patronale.

Sabato 9 settembre la mattina sarà tutta dedicata ai giochi per i ragazzi. Alle 10 al porto Minori tutti in gara per l’albero della cuccagna a mare. Alle 16, invece, saranno protagonisti i bambini con giochi e intrattenimento tutti dedicati a loro. Alle 22 l’artista stintinese Beppe Dettori, già voce leader dei Tazenda dal 2006 al 2012, si esibirà in piazza dei 45.

Domenica 10 settembre, alle 11,30, sarà ancora sport con il palio remiero, una vera e propria tradizione per gli stintinesi, in programma nella rada del porto Mannu. Alle 21,30, nella chiesa parrocchiale dell’Immacolata Concezione è in programma il concerto della corale studentesca “Città di Sassari”. Nata nell’autunno del 2014 la corale è diretta da Vincenzo Cossu con il maestro accompagnatore Irene Dore. La corale “Città di Sassari” si caratterizza come il primo coro interscolastico delle scuole superiori della Sardegna.

Attualmente la corale comprende studenti provenienti da otto istituti superiori del territorio: il liceo scientifico “Spano” e il liceo scientifico “Marconi” di Sassari, il liceo Canopoleno sempre di Sassari, l’Iti “Angioy”, l’istituto “Dessì-La Marmora e Devilla” di Sassari, il liceo artistico “Figari” di Sassari, il liceo “Castelvì” di Sassari e l’istituto “Paglietti” di Porto Torres.

Durante il concerto saranno proposte Adiemus di Karl Jenkins, lo spiritual Steal Away, Badde lontana di Antonio Costa, un tradizionale canto africano Hamba Nathi, Stand by me di Ben E. King, Nanneddu Meu, il Medley dal Signore degli Anelli di Howard Shore, poi ancora Hallelujah di Leonard Cohen, Be Like Him di Kirk Franklin e Deus Ti Salvet Maria.

I prossimi appuntamenti sono per sabato 16 settembre, alle ore 19 in piazza dei 45, con la sagra del pesce, quindi domenica 17 settembre con la cerimonia dello scambio della bandiera tra uscente e nuovo priore.

690
La comunità stintinese pronta a festeggiare la patrona
La comunità stintinese pronta a festeggiare la patrona

Il 7 settembre festeggiamenti al via e venerdì 8 settembre la caratteristica processione a mare e la sera i fuochi d’artificio. Tanti gli appuntamenti religiosi, gli spettacoli con Benito Urgu, i Tenorenis e i concerti di Ivana Spagna e Nova Euphonia

Inizieranno giovedì 7 settembre i festeggiamenti in onore della Beata Vergine della Difesa, la patrona di Stintino. Sei giorni di festa, dal 7 al 10 settembre e poi il 16 e il 17 settembre, che prevedono appuntamenti religiosi, la processione a mare, sport, spettacoli, sagra del pesce, fuochi d’artificio e lo scambio della bandiera tra il nuovo priore e quello uscente.

È ricco il cartellone degli eventi organizzato dal priore uscente Agostino Maddau. Gli appuntamenti prenderanno il via giovedì 7 settembre alle ore 16 con la corsa con i sacch per i bambini in largo Cala d’Oliva. Alle 18, nella chiesa dell’Immacolata, i vespri e la messa in suffragio dei defunti della Confraternita della Beata Vergine della Difesa. Alle 22, in piazza dei 45, lo spettacolo di Benito Urgu e dei Tenorenis.

Venerdì 8 settembre, giornata della natività della Beata Vergine Maria, gli appuntamenti inizieranno la mattina a partire dalle 8,30, con la prima messa. Quindi alle 10 la messa con la partecipazione al completo della Confraternita. In piazza Cala d’Oliva dalle 16 alle 20 si svolgerà la manifestazione filatelica in onore della Beata Vergine della Difesa.

Alle 16,30 sarà deposta una corona di fiori alla lapide dei caduti in guerra e alle 17 si svolgerà la messa quindi, a seguire, la caratteristica processione a mare, durante la quale il sindaco di Stintino lancerà una corona di fiori in mare in onore dei caduti.

Quando i fedeli saranno rientrati dalla processione, e il simulacro della Vergine riportato in chiesa dai Confratelli, il priore accoglierà cittadini e turisti nella casa della Confraternita per un rinfresco e la distribuzione dei biscotti tipici stintinesi.

Alle 21,30, sul lungomare Cristoforo Colombo tutti con il naso all’insù per assistere allo spettacolo dei fuochi d’artificio. Alle 22, in piazza dei 45, il concerto di Ivana Spagna.

Sabato 9 settembre la mattina sarà tutta dedicata ai giochi per i ragazzi. Alle 10 al porto Minori tutti in gara per l’albero della cuccagna a mare. Alle 16, invece, saranno protagonisti i bambini con giochi e intrattenimento tutti dedicati a loro. Alle 22, l’artista stintinese Beppe Dettori si esibirà in piazza dei 45.

Domenica 10 settembre, alle 11,30, sarà ancora sport con il palio remiero, una vera e propria tradizione per gli stintinesi. Alle 21,30, nella chiesa parrocchiale dell’Immacolata Concezione è in programma il concerto del coro Nova Euphonia diretto dal maestro Vincenzo Cossu.

Sabato 16 settembre a richiamare il pubblico sarà l’immancabile appuntamento con la Sagra del pesce. Priore e confratelli, con i volontari, saranno in piazza dei 45 dalle 19 per arrostire e distribuire portate di pesce accompagnate da un bicchiere di vino bianco. Alle 20 l’estrazione della lotteria, alle 21 le premiazioni delle gare e in chiusura, alle 22, una serata di liscio.

Domenica 17 settembre, dalle 14 i confratelli si riuniranno nella sede di via Sassari per l’elezione del nuovo priore. Alle 18, nella chiesa parrocchiale, la messa e, a segurie, la processione del simulacro della Madonna, al termine della quale, una volta ritornati in chiesa, si svolgerà lo scambio della bandiera tra priore uscente e quello nuovo. Il priore uscente, quindi, accoglierà i concittadini e i turisti nella sede della Confraternita per un rinfresco.

1368

La band suonerà in piazza Da Vinci. Al Mut di Stintino i reportage fotografici di Alberto Moravetti

Si concluderà questo sabato, 24 settembre, la festa per il patrono della borgata di Pozzo San Nicola. Suonerà, infatti, alle 21,30 nella piazza Leonardo da Vinci, il gruppo degli Istentales con le loro canzoni del tour Akentu.

La band nuorese avrebbe dovuto esibirsi lo scorso fine settimana, ma il concerto era saltato a causa della forte pioggia. Il gruppo, su invito dell’amministrazione comunale che quest’anno ha organizzato la festa, ritornerà nella borgata alle porte di Stintino per far sentire la propria musica, apprezzata in tutta la Sardegna.

stintino_pozzosannicola_sagrapecora

E così se una coda della festa si chiuderà sabato, la parte religiosa dei festeggiamenti per il patrono si è conclusa domenica scorsa, con la messa e la processione del simulacro per le vie della borgata. La statua, portata a spalla da alcuni volontari, è stata preceduta da tutte le bandiere del territorio stintinese e da quella della confraternita della Beata Vergine della Difesa. Il sindaco, la giunta e alcuni consiglieri e tanti fedeli in preghiera hanno accompagnato la processione.

La consegna della bandiera al nuovo priore avverrà, invece, il 6 dicembre.

La scorsa settimana, infine, grande pubblico per la sagra della pecora che ha richiamato tantissimi buon gustai nella piazza difronte alla chiesa di San Nicola. Inoltre, sono stati premiati anche i bambini e i ragazzi che hanno partecipato alle attività sportive, calcetto, tiro alla fune, corsa con i sacchi, previste nel programma per i festeggiamenti.

stintino_pozzosannicola_tirofune

Sabato 24 settembre, infine, appuntamento anche al museo della Tonnara di Stintino, dove alle 18 si aprirà l’incontro “Diari di viaggio: la mia Africa”. Saranno presentati i reportage fotografici di Alberto Moravetti e Francesco Merella, realizzati a partite dagli anni Novanta in Ciad e in Etiopia, dal deserto del Sahara alla valle del fiume Omo.

A Pozzo San Nicola la festa patronale
A Pozzo San Nicola la festa patronale

Dal 16 al 18 settembre: venerdì la sagra della pecora, sabato il concerto degli Istentales e domenica sera la processione.

Nella borgata di Pozzo San Nicola saranno tre giorni di festa per il patrono. Da venerdì 16 a domenica 18 settembre è in programma un ricco cartellone di eventi, tra gastronomia, giochi, musica e appuntamenti religiosi.

Quest’anno a organizzare la festa in onore di San Nicola è l’amministrazione comunale.

I festeggiamenti si apriranno venerdì 16 settembre alle ore 19 con la sagra della pecora in piazza Leonardo da Vinci. La serata sarà animata dalla musica di Antonello Pinna, dai balli e l’intrattenimento dei Rapaci Capaci.

Sabato 17 settembre, si inizia alle ore 17 con il quadrangolare di calcetto che si disputerà nei campetti alle spalle della chiesa. Alle 20,30 l’assessore comunale allo Sport Martino Cugusi premierà gli atleti.

Alle 21,30, nella piazza Da Vinci è in programma il concerto del gruppo Istentales che proporrà le canzoni del tour Akentu.

Domenica 18 settembre i festeggiamenti si concluderanno con la messa in onore del santo patrono alle ore 17 e, a seguire, la processione per le vie della borgata.

NEWS

A Stintino libri in prestito a domicilio

312
La biblioteca comunale ha attivato il nuovo servizio e un corso base per l'uso del Pc. Un corso base per conoscere e saper usare il...

EVENTI