Tags Post taggati con "festa"

festa

    0
    San Nicola
    San Nicola

    Prenderanno il via il 24 settembre alle 18 gli appuntamenti religiosi in preparazione della festa patronale della borgata di Pozzo San Nicola. I fedeli anche mercoledì e giovedì si ritroveranno nella chiesa dedicata al santo per il triduo di preparazione e la messa che sarà officiata dal parroco don Andrea Piras. La festa quest’anno è stata spostata di una settimana, per consentire ai fedeli stintinesi di recarsi a Cagliari per la visita di Papa Francesco.

    Dopo gli incontri religiosi, la festa vera e propria prenderà il via venerdì 27 settembre quando, sulla piazza Leonardo da Vinci, l’organizzatrice, la priora Mara Sanna, in collaborazione con la Pro loco di Stintino, farà allestire le bancate per la Sagra della pecora. A partire dalle ore 19, ai convenuti saranno offerti, al prezzo modico di 5 euro, una portata con carne di pecora bollita, patate, cipolle, vino e un panino. Dalle 21 circa, invece, sul palco che sarà allestito sulla piazza della chiesa, si esibirà il gruppo musicale Zeppara.

    Per il 28 settembre la priora ha pensato di dedicare il pomeriggio (inizio ore 16) ai bambini, organizzando una serie di giochi e momenti di intrattenimento. La serata, a partire dalle 21, sarà tutta in musica con Giuseppe Masia e il gruppo musicale dei Kantidos.

    I festeggiamenti si chiuderanno domenica 29 settembre con la messa delle ore 17 in onore di San Nicola e la processione per le vie della borgata. Al termine della funzione religiosa è previsto il rinfresco offerto dal comitato organizzatore. Lo scambio della bandiera invece, che quest’anno è stata portata dalla giovanissima Mara Sanna, avverrà il 6 dicembre, in occasione della ricorrenza del santo di Bari.

      0
      Festa della Beata Vergine della Difesa
      Festa della Beata Vergine della Difesa

      La comunità stintinese si prepara a festeggiare la sua patrona, la Beata Vergine della Difesa: dieci giorni, dal 6 al 15 settembre, tra concerti, appuntamenti religiosi, la processione a mare, incontri sportivi e sagra del pesce.
      Il programma del “Settembre stintinese”, organizzato dal priore Angelo Benenati con il patrocinio del Comune di Stintino, inizierà appunto il 6 settembre con un concerto nella chiesa parrocchiale dell’Immacolata Concezione. Alle 21,30 il portone della parrocchia si aprirà per il pubblico che vorrà assistere al “Concerto Voci d’Europa” che vedrà protagonisti la Corale Basilea e il Coro polifonico turritano.

      Sabato 7 settembre, la mattina e il pomeriggio saranno dedicati ai bambini con l’albero della cuccagna (ore 11), giochi e gara dei sacchi (15-16). Alle 18,30 sono previsti i vespri solenni e a conclusione la messa. Alle 21,30, invece, musica e balli sotto le stelle con gli artisti Di Fraia, Addonizio e Busi.

      Domenica sarà la giornata clou dei festeggiamenti per la Beata Vergine. Ad aprire la serie di appuntamenti saranno prima le sante messa (ore 8,30 e 10). Alle 12 tutti sul lungomare Colombo, all’altezza della spiaggia “Azzena”, per il palio remiero. Alle 17 la comunità si ritroverà prima nella piazzetta del Municipio e poi sul sagrato della chiesa per la deposizione delle corone di fiori alle lapidi dei caduti. Subito dopo inizierà la santa messa con panegirico a conclusione della quale i fedeli, in corteo per le vie del paese sino al porto, saliranno sulle imbarcazioni per la processione a mare con il simulacro della Madonna. Nella rada del porto quindi, dall’imbarcazione del comitato sarà lanciata una corona in memoria dei caduti del mare.
      Alle 19 i fedeli si ritroveranno in piazza Municipio per il rinfresco offerto dall’obriere.
      Alle 21 tutti con il naso all’insù per lo spettacolo pirotecnico e alle 22 in piazza per il concerto di Beppe Dettori e Francesco Capodacqua.

      Martedì 10 settembre, i membri della Confraternita della Beata Vergine della Difesa si ritroveranno in chiesa alle 19 per la messa dedicata ai loro confratelli defunti.

      Sabato 14 agosto, alle 19, in piazza dei 45 il comitato organizzerà il consueto appuntamento con la “Sagra del pesce”. Alle 21 sul palco della piazza saranno premiati i vincitori delle gare sportive e dei giochi. La serata si concluderà con musiche e balli con i musicisti Maricca e Mancini.

      Nella giornata conclusiva del 15 settembre, nella sede della Confraternita in via Sassari, sarà eletto il nuovo obriere che, dopo la messa e la processione delle 18, riceverà la bandiera dal priore uscente e alle 19 offrirà un rinfresca nella piazza del Municipio. I festeggiamenti si chiuderanno in piazza dei 45 con il Gran galà di ballo.

      Per informazioni
      Comune di Stintino
      Tel. 079.523053
      079.5230508

      541

      Una folla in cimetero tra tombe e loculi ornati di fiori

      Stintino, in processione per rendere omaggio ai defunti
      Stintino, in processione per rendere omaggio ai defunti

      Ieri l’intero paese ha reso omaggio ai propri defunti. Il piccolo cimitero, situato in cima alla collina che sovrasta il borgo dei pescatori, si presentava ordinato e colorato dai tanti fiori che ornavano le tombe.
      Gli stintinesi, tanti quelli presenti ieri, sono arrivati in corteo dopo una processione partita dalla chiesa parrocchiale alle 15. I fedeli in preghiera hanno seguito i membri della Confraternita della beata Vergine della Difesa che per l’occasione hanno portato lo stendardo della Madonna in campo nero.
      Dopo una tappa al monumento dei caduti in armi, in piazza Municipio, e alle tre lapidi deposte sulla strada panoramica per ricordare i finanzieri morti in servizio, gli stintinesi si sono ritrovati nel piazzale del cimitero dove il parroco don Andrea Piras, ha celebrato la santa messa.

      A conclusione della celebrazione eucaristica i fedeli hanno reso omaggio ai loro cari defunti e le due zone del cimitero, quella storica e la nuova, si sono subito affollate. Il Comune per agevolare gli utenti quest’anno ha messo a disposizione scope e palette per pulire le tombe e numerosi annaffiatoi.
      Nell’ala nuova sono state realizzate alcune cappelle private e una prima serie di loculi. A separare l’ala storica del cimitero da quella nuova sarà una chiesetta che sorgerà al centro di uno grande spiazzo e dove sarà possibile celebrare le funzioni religiose. L’opera, per la realizzazione della quale è prevista una spesa di circa 200mila euro, è previsto debba essere appaltata entro la prossima primavera.

      Il campo santo inoltre è diventato raggiungibile con maggiore facilità grazie alla realizzazione di via delle Frecce Tricolori che, inaugurata nell’estate del 2010, collega il parcheggio che sorge proprio all’esterno del cimitero. Qui è stato completato anche l’impianto di illuminazione e consente una migliore fruibilità dell’area di sosta per le auto che accedono dalla rotatoria del cimitero situata poco prima del distributore di benzina.
      In mattinata il sindaco Antonio Diana, con gli assessori, si era già recato in cimitero per rendere omaggio agli amministratori e parroci stintinesi defunti, sulle tombe dei quali l’amministrazione comunale ha fatto deporre una corona di fiori.

      Fonte: Stintino Notizie

      914

      Gli amministratori stintinesi, sindaco, assessori e consiglieri, alle 11,30 andranno in cimitero per rendere omaggio ai sindaci e ai parroci del paese defunti

      Stintino si prepara a commemorare i defunti. Lo farà mercoledì, nel pomeriggio, con una processione che dalla chiesa parrocchiale dell’Immacolata concezione arriverà sino al cimitero per la celebrazione della santa messa.

      Stintino celebra i defunti
      Stintino celebra i defunti

      Gli amministratori stintinesi, sindaco, assessori e consiglieri, alle 11,30 andranno in cimitero per rendere omaggio ai sindaci e ai parroci del paese defunti. Nel pomeriggio, a partire dalle 15, gli stintinesi si ritroveranno sul sagrato della chiesa in largo Cala d’Oliva da dove partirà la processione in direzione del monumento ai caduti.

      Qui il parroco don Andrea Piras, dopo la deposizione della corona di fiori, impartirà la benedizione ai presenti. Il corteo quindi proseguirà in direzione della strada panoramica per la seconda tappa alla lapide dedicata ai tre finanzieri caduti durante il loro servizio. Dopo una breve preghiera si proseguirà in direzione del cimitero. Anche al campo santo sarà deposta una corona di fiori e il parroco celebrerà la santa messa.

      Fonte: Alguer.it

      567

      Un paese in festa assieme ai turisti giovedì ha reso omaggio alla patrona di Stintino, la Beata Vergine della Difesa. In migliaia si sono assiepati lungo i bastioni del lungomare Cristoforo Colombo per assistere alla suggestiva processione a mare con oltre 40 imbarcazioni.

      Stintino, un paese in festa per la sua santa patrona
      Stintino, un paese in festa per la sua santa patrona

      Alcune in fila e altre ai lati della barca comitato, la Fortunato, che ha trasportato il simulacro della Madonna e le autorità civili e militari fin oltre la rada del porto. Qui, una volta disposte a cerchio le barche, i sindaci di Stintino e Porto Torres, Antonio Diana e Beniamino Scarpa, hanno lanciato assieme la corona di fiori nelle acque antistanti il porto per ricordare gli stintinesi che persero la vita in mare.

      E giovedì i due primi cittadini, sfilando assieme per tutto il lungo corteo tra le vie del paese, hanno dissipato i dubbi di chi ancora pensava che tra le due comunità non potessero intercorrere buoni rapporti. Un segnale che si stanno portando avanti progetti condivisi. La richiesta lanciata poi dal presidente della Confraternita della Beata Vergine della Difesa, Giuseppe Benenati, di poter tornare sull’isola dell’Asinara per celebrare una messa nella chiesa di Cala d’Oliva, potrebbe presto ricevere una risposta. «Sarebbe bello – ha detto Giuseppe Benenati a conclusione della celebrazione eucaristica dopo i saluti agli ospiti – il ritorno, silenzioso e rispettoso, della Confraternita sull’isola dell’Asinara, per ridare vita alla chiesa di Cala d’Oliva dove la nostra Confraternita ebbe origine».

      Giovedì era anche la giornata degli ospiti illustri, tra questi i membri della Confraternita della Santa Croce di Bastia che con gli omologhi di Stintino hanno siglato un atto di gemellaggio spirituale. Un atto che porta i due sodalizi, «uniti sotto la medesima fede, a continuare a rinsaldare il comune impegno fraterno».

      Ad aprire il corteo poi la Fanfara Città dei Mille di Bergamo che in questi giorni ha tenuto due concerti a Stintino e Pozzo San Nicola, quindi i gruppi folk di Silanus, Samassi e Magomadas, preceduti dal gruppo di organettiste guidate da Inoria Bande. E poi le bandiere delle borgate di Stintino e quelle ospiti di Campanedda, Bancali, La Corte e Porto Torres.

      Assieme ai sindaci, gli assessori e consiglieri del Comune di Stintino, la Capitaneria di Porto, i carabinieri di Stintino e Porto Torres, la Guardia di Finanza di Porto Torres, il Corpo forestale di Porto Torres, la Polizia di Stato della città turritana. In serata i fuochi d’artificio e il concerto dei Collage.

      NEWS

      543
      Distribuite oltre 400 portate. Piazza affollatissima anche per Note d'autore Stintino 23 luglio 2017 - Un vero e proprio successo di pubblico per la sagra...

      EVENTI