Tags Post taggati con "notizie"

notizie

765

Per la casa di riposo degli anziani adesso c’è il progetto. La giunta comunale di Stintino, infatti, nei giorni scorsi ha approvato il progetto preliminare per la struttura prevista nel progetto speciale “Parco Sud” del Piano urbanistico comunale.

Prosegue, dunque, l’azione dall’amministrazione comunale stintinese, guidata dal sindaco Antonio Diana, che mira a realizzare una struttura di riferimento non soltanto per gli anziani locali ma di tutto il territorio. «Il nostro obiettivo – afferma il primo cittadino – è quello di realizzare un’opera che sia confortevole, moderna e funzionale. Per questo, attraverso il Puc, abbiamo individuato la possibilità di costruirla in una zona immersa nel verde, nel contempo che domini il paese con una vista sullo splendido panorama del golfo, e che sia vicina al paese».

Il “Parco Sud”, infatti, è situato appena sopra la piazza dei 45 e la casa di riposo è prevista in prossimità di via delle Frecce Tricolori, così da essere collegata con al centro abitato. La struttura, inoltre, sorgerebbe su un promontorio che guarda il porto vecchio, circondato da vegetazione e da un boschetto di pini che è utilizzato come zona di sosta e ristoro per picnic e passeggiate. Nel progetto preliminare realizzato dall’ingegner Claudio Campus la struttura, su due livelli, si sviluppa in lunghezza. La superficie territoriale destinata alla casa di riposo è di oltre 8750 metri quadrati per una capacità edificatoria pari a 4500 metri quadrati. Il progetto prevede un edificio con una superficie abitabile lorda di 850 metri quadri e viene ammessa la possibilità di un ulteriore ampliamento di 650 mq.

foto: Ufficio stampa comune di Stintino
foto: Ufficio stampa comune di Stintino

Il documento tecnico prevede la realizzazione dell’opera per stralci esecutivi, la dotazione di 23 posti letto con possibilità di ampliamento a 50 e, allo stato attuale, una dotazione minima di spazi centralizzati per hall, servizi, spazi comuni, una sala ludica e uffici. Si sviluppa su due livelli, con un piano semi-interrato destinato a depositi, locali tecnici e di rimessaggio per gli automezzi, quindi uno fuori terra parzialmente rialzato. Il piano terra è quello destinato alla residenza degli anziani, con undici stanze doppie e una singola, servizi gestionali e amministrativi. L’importo complessivo dell’intervento, secondo quanto ha previsto la giunta nella delibera di approvazione del progetto, ammonta a oltre 4 milioni e 700 mila euro.

Fonte: Sassari Notizie

1672

Il piccolo paese di Stintino nacque nel 1885 quando il governo italiano decise di trasformare l’Asinara in una colonia penale e “sfrattare” quindi tutti gli abitanti dell’isoletta, che si trasferirono nel vicino promontorio di Capo Falcone, dando vita a Stintino.
Il piccolo villaggio di pescatori oggi è diventato una meta turistica molto apprezzata per chi trascorre le vacanze in Sardegna, per la bellezza straordinaria dei paesaggi.
La particolare bellezza della penisola di Stintino è data dalla varietà di paesaggi, che alternano scogliere a picco sul mare, spiagge sabbiose e aree naturali.

Vacanze in Sardegna: Stintino
Vacanze in Sardegna: Stintino

La Spiaggia de la Pelosa è considerata una delle più belle della Sardegna grazie alla sua fine sabbia bianca, mentre nella vicina Baia della Pelosetta si trova una torre aragonese del 1500.
Oltre alle spiagge più note ai turisti, Stintino vanta numerose altre spiagge di grande bellezza, come la Spiaggia Salina, che deve il suo nome appunto alle saline utilizzate dai monaci nel XIII secolo d.C.
Certamente suggestiva Cala Luna, per accedere alla spiaggetta, infatti, è necessario scendere attraverso un sentiero di rocce colorate.
Il paese deve il suo nome dalla piccola baia, simile ad un fiordo, su cui si è sviluppato il paese e che in dialetto si chiama appunto isthintìnu (o sthintìnu).
Gli appassionati di birdwatching e tutti coloro che desiderano ammirare un paesaggio incontaminato, dovrebbero recarsi al vicino allo Stagno di Casaraccio o allo Stagno di Pilo, delle aree umide naturali dove vivono magnifici uccelli come il Falco Pescatore, il Fenicottero e la Gabbianella.

Particolare ed originale, infine, il Museo della Tonnara mostra come vive e come viene pescato il tonno.

657

La settima edizione della “Baia delle Ninfe” è pronta al via. La manifestazione organizzata dalla Scuderia del Corallo, con partenza ed arrivo nel suggestivo centro storico di Alghero, si svolgerà il 29 e 30 Ottobre 2011 sotto forma di gara di regolarità classica.

Rally: 29 e 30 ottobre il Baia delle Ninfe
Rally: 29 e 30 ottobre il Baia delle Ninfe

La gara è riservata alle auto storiche e sarà valida per il Challenge di Regolarità “Terra Sarda” e la Coppa Italia C.S.I. di Regolarità. Le iscrizioni sono aperte con termine di chiusura improrogabile al 26 Ottobre 2011. La manifestazione è supportata dal Comune di Alghero, dal Comune di Stintino, dal C.O.N.I. Sassari, ed è organizzata sotto l’egida del Centro Sportivo Italiano. Le verifiche delle auto partecipanti avranno luogo Sabato 29 Ottobre 2011 dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso i Bastioni Cristoforo Colombo, dove verrà allestito per l’occasione un punto informazioni.

La prima tappa della “Regolarità Baia delle Ninfe 2011” prenderà il via Sabato alle ore 14.30, dai suggestivi Bastioni Cristoforo Colombo, panoramico scorcio dell’antico centro Storico. Il percorso toccherà tutta zona a Nord della Riviera del Corallo, impegnando gli equipaggi in varie prove di precisione cronometrica, intervallate da un riordino presso le incantevoli tenute di Sella & Mosca.

Al termine della prima tappa le auto rimarranno esposte dalle ore 19.00 alle ore 22.30 nella passeggiata Busquets, fronte “Quartè Sayal”, per permettere al pubblico di ammirare le splendide vetture partecipanti. La seconda tappa, attraversando la piana della Nurra, porterà gli equipaggi nella cittadina di Stintino, dove i piloti saranno ancora impegnati in due manches di controlli cronometrici, con riordino ed esposizione delle auto nella via centrale.

L’arrivo della competizione è previsto alle 12.30 nella splendida cornice Baia delle Ninfe, in località Porto Conte. Al termine del pranzo presso il Ristorante “Embarcadero” avrà luogo la premiazione degli equipaggi. Saranno ammesse tutte le autovetture costruite fino al 1990, purché regolarmente targate ed immatricolate ed in regola con il codice della strada, saranno altresì ammesse vetture di particolare interesse storico a giudizio insindacabile del Comitato Organizzatore. Per maggiori informazioni ed iscrizioni è possibile visitare il sito internet www.baiadelleninfe.it o rivolgersi alla Segreteria della manifestazione all’indirizzo info@baiadelleninfe.it

Per maggiori informazioni ed iscrizioni è possibile visitare il sito internet www.baiadelleninfe.it o rivolgersi alla Segreteria della manifestazione all’indirizzo info@baiadelleninfe.it

Fonte: Alghero Notizie

NEWS

La dermatite atopica: una malattia della pelle che colpisce fino al 20% dei bambini

370
Infografica su che cos’è e come curarla La dermatite atopica, malattia infiammatoria che ha come sintomo principale il prurito, è tra le più diffuse patologie...

EVENTI