Tags Post taggati con "sport"

sport

A Stintino una pedalata per l’ambiente
A Stintino una pedalata per l’ambiente

In tanti in sella alla bicicletta per la Settimana europea della mobilità sostenibile.

Bambini delle scuole primarie e bambini delle scuole medie in sella alla propria bicicletta per dire sì alla mobilità sostenibile e al rispetto dell’ambiente. In tanti, ieri mattina, hanno risposto all’invito dell’amministrazione comunale stintinese per “Pedaliamo Stintino”, la ciclopedalata organizzata dal Comune nell’ambito del progetto regionale “Bicimipiaci” e della Settimana europea della mobilità sostenibile.

Un corteo di biciclette e di pedoni è partito da via Lepanto, proprio davanti alla scuola elementare e ha percorso tutto il paese. I partecipanti sono passati per il lungomare Cristoforo Colombo e via Asinara, tra lo stupore e gli applausi dei cittadini e degli ultimi turisti ancora presenti a Stintino.

A guidare il gruppetto dei ciclisti, composto dagli alunni delle medie, è stato l’assessore allo Sport Martino Cugusi, quindi a seguire i bambini delle scuole elementari con le loro insegnati e a chiudere alcune mamme che hanno partecipato con i loro bimbi sui passeggini.

«La giornata di oggi – ha detto l’assessore alla Pubblica istruzione Antonella Mariani rivolgendosi ai bambini – ci aiuta a riflettere sull’importanza del rispetto dell’ambiente. Andare in bicicletta e a piedi, invece, aiuta a ridurre l’inquinamento che causano le nostre automobili e ad avere una aria più pulita».

Ai più piccoli sono state consegnate le magliette con il simbolo della giornata e per tutti tanti gadget della settimana europea della mobilità sostenibile.

In bicicletta per la Settimana europea della mobilità sostenibile
In bicicletta per la Settimana europea della mobilità sostenibile

Bambini, mamme e amministratori comunali mercoledì in sella con “PedaliAmo Stintino”.

Tutti in sella alla propria bicicletta perché Ambiente e sport è un binomio vincente e la mobilità sostenibile rappresenta un’opportunità per migliorare il clima e la vivibilità delle nostre città. Con “PedaliAmo Stintino”, in programma il 21 settembre alle ore 10, il paese costiero dice sì all’edizione 2016 della “Settimana europea della mobilità sostenibile”. Con l’adesione al progetto regionale “Bicimipiaci” che riunisce le iniziative sulla ciclabilità e mobilità sostenibile, il paese che si affaccia sul Golfo dell’Asinara sarà protagonista a pieno titolo della manifestazione che, in Sardegna, coinvolge anche altre 21 amministrazioni locali.

Nel comune è presente un circuito ciclopedonale che dal paese conduce alla Pelosa, quindi un altro tratto in prossimità della Tonnara e un altro ancora alle Saline. È in fase di appalto, infine, il ponte che congiungerà proprio i tratti tra la Tonnara e le Saline.

Quest’anno l’amministrazione comunale di via Torre Falcone ha organizzato una ciclopedalata all’interno del paese, con il coinvolgimento degli alunni delle scuole elementari e medie.

«Saranno loro i veri protagonistiafferma l’assessore comunale alla Pubblica istruzione Antonella Mariani che segue l’organizzazione della mattinatache parteciperanno con le loro biciclette. Vorremmo, però, che l’evento coinvolgesse anche gli adulti. E per questo abbiamo invitato a partecipare anche le mamme con i loro passeggini».

«Abbiamo aderito anche quest’annoafferma il sindaco Antonio Dianaperché l’iniziativa rispecchia l’animo ambientalista del nostro paese. Vogliamo sensibilizzare i cittadini sulle conseguenze positive che derivano dalle scelte di mobilità sostenibile. Si tratta cioè di decisioni che, oltre a ridurre le emissioni di gas climalteranti, l’inquinamento acustico e la congestione dei centri urbani, possono avere dei risvolti proficui per il benessere delle nostre comunità».

Sul circuito scelto per la pedalata ci saranno anche gli amministratori, con il sindaco, la giunta e i consiglieri che anche questa volta si cimenteranno con le loro biciclette in un tracciato che abbraccia tutto il paese.

Si partirà alle ore 10 da via Lepanto, all’altezza delle scuole elementari, e si proseguirà per il lungomare Cristoforo Colombo. Quindi una piccola salita che immette in via Asinara impegnerà i partecipanti che, poi, procederanno nuovamente su via Lepanto per tornare davanti alle scuole elementari.

Per l’occasione saranno distribuiti adesivi, magliette e gadget con i simboli della Settimana europea della mobilità sostenibile.

Programma completo scaricabile

684

Il Comune di Stintino istituisce l’albo delle associazioni che operano nei Settori culturale, educativo, istituzionale, sportivo, turistico. C’è tempo per iscriversi sino alle ore 12 del 6 dicembre 2013. L’iscrizione – si legge nell’avviso pubblicato sull’albo pretorio – è condizione necessaria per accedere ai contributi economici di qualunque genere disposti dall’amministrazione stintinese.

L’albo comunale delle associazioni, diviso per settore, sarà tenuto aggiornato con cadenza annuale a cura del responsabile del Settore socio culturale, educativo, turismo, tempo libero. Possono iscriversi le persone singole e associate, gli enti pubblici e privati, le cooperative e gruppi culturali e ricreativi e le associazioni non riconosciute (artt. 36,37 e 38 del codice civile) e riconosciute (artt. 14 e 35 del codice civile). Lo schema della domanda è pubblicato sul sito www.comune.stintino.ss.it. Gli interessati devono far pervenire la propria istanza, corredata dalla prevista documentazione, al Comune di Stintino – Settore socio culturale, educativo, turismo, tempo libero – via Torre Falcone – 07040 Stintino.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi agli uffici del Comune, chiamando al numero di telefono 079 52.20.28.Il Comune di Stintino istituisce l’albo delle associazioni che operano nei Settori culturale, educativo, istituzionale, sportivo, turistico. C’è tempo per iscriversi sino alle ore 12 del 6 dicembre 2013. L’iscrizione – si legge nell’avviso pubblicato sull’albo pretorio – è condizione necessaria per accedere ai contributi economici di qualunque genere disposti dall’amministrazione stintinese.

L’albo comunale delle associazioni, diviso per settore, sarà tenuto aggiornato con cadenza annuale a cura del responsabile del Settore socio culturale, educativo, turismo, tempo libero. Possono iscriversi le persone singole e associate, gli enti pubblici e privati, le cooperative e gruppi culturali e ricreativi e le associazioni non riconosciute (artt. 36,37 e 38 del codice civile) e riconosciute (artt. 14 e 35 del codice civile). Lo schema della domanda è pubblicato sul sito www.comune.stintino.ss.it. Gli interessati devono far pervenire la propria istanza, corredata dalla prevista documentazione, al Comune di Stintino – Settore socio culturale, educativo, turismo, tempo libero – via Torre Falcone – 07040 Stintino. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi agli uffici del Comune, chiamando al numero di telefono 079 52.20.28.

834
Stintino vince il derby della Nurra
Stintino vince il derby della Nurra
Stintino vince il derby della Nurra
Stintino vince il derby della Nurra

Lo Stintino calcio soffre più del previsto col fanalino di coda La Corte ma alla fine porta a casa il massimo risultato. Il derby della Nurra, giocato al Tore Pippia e valevole per la settima giornata del campionato di prima categoria girone D, ha riservato poche emozioni. Primo tempo senza particolari spunti. Gli ospiti, scesi in campo col chiaro intento di vendere cara la pelle, chiudono bene gli spazi imbrigliando di fatto la manovra degli avversari. I locali, infatti, si affacciano dalle parti di Francesconi soltanto con delle sporadiche conclusioni.

Al 14’ destro di Valia dall’alto verso il basso sfiora la traversa. Al 32’ Modica ci prova dai venti metri ma la sua conclusione si spegne a lato, alla sinistra di Francesconi. Nel secondo tempo, dopo dodici minuti di gioco giunge l’episodio che decide l’incontro: Modica colpisce la base interna del palo, Davide Piredda di testa prova a ribadire in fondo al sacco ma Francesconi respinge. Il direttore di gara, comunque ben appostato, valuta l’intervento del portiere oltre la linea di porta e concede il gol scatenando le proteste degli ospiti. L’episodio scuote i rossoblù di Valente che provano a raddrizzare il risultato gettandosi a capofitto nel cuore dell’area avversaria. Al 73’ su un traversone di Arca Sedda, Cuccuru anticipa tutti all’altezza del dischetto del rigore ma alza troppo la mira.

Due minuti più tardi, sul fronte opposto, Oneddu prova a piazzarla sul primo palo ma un reattivo Francesconi dice di no. L’ultima emozione è di marca ospite e la regala Porcheddu al 87’ che con un colpo di testa ravvicinato manda incredibilmente a lato. In dirittura d’arrivo il La Corte resta in dieci per l’espulsione di Ballisai. Da sottolineare nelle fila dei padroni di casa l’ottima prestazione del fuoriquota Gabriel Diana. Tre punti pesanti per lo Stintino Calcio che sale al terzo posto e aggancia Tissi Li Punti e Pattada bloccate sul pari rispettivamente da Bonorva e Berchidda. Il La Corte coglie la settima sconfitta in altrettante partite e resta incollata all’ultimo posto in classifica con zero punti.

 TABELLINO STINTINO – LA CORTE 1 -0 STINTINO: Saiglia, Piredda, Arrigo, Valia, Pittalis, China, Diana, Danna, Modica (59’ Oneddu), Riu. Allenatore: Frau LA CORTE: Francesconi, Cariga, Arcasedda, Moro, Paddeu, Cuccuru, Lasio (50’ Porqueddu), Ballisai, Derudas (75’ Fois), Cossu, Valente (55’ Dedola). Allenatore: Valente ARBITRO: Nurchi di Bosa. RETE: 57’ Davide Piredda.

Fonte: www.buongiornoalghero.it

1121

STINTINO – Stintino Contest è pronto per dare il via agli atleti che oggi e domani si ritroveranno sulle spiagge dell’Approdo e del Gabbiano.

Il “raduno” degli amanti del windsurf e del kitesurf, in programma a Stintino, si preannuncia ricco di sorprese e di presenze di atleti e amatori del windsurf e del kitesurf. Saranno infatti numerose le vele che sfrecceranno sull’acqua e gli aquiloni che volteggeranno nel cielo, tingendo di mille colori il mare antistante l’isola dell’Asinara.

La spiaggia, i paesaggi incantati di Capo Falcone, dell’isola Piana e dell’affascinante isola Parco saranno lo scenario naturale di un evento che, in Sardegna, sta dimostrando da tre anni di essere tra i più interessanti nel panorama delle manifestazioni sportive primaverili.

Un grande “raduno” insomma, così lo amano definire gli organizzatori, in grado di catalizzare agonisti e amatori e che potrà coinvolgere anche gruppi di famiglie che potranno approfittare delle condizioni meteo favorevoli per un soggiorno in questa splendida località.

Le previsioni per questi giorni parlano di due venti dominanti, ponente e maestrale, che consentiranno agli sportivi di potersi esprimere nelle prove di long distance, ins & out, freestyle, wave e anche sup.

Per il windsurf sono attesi atleti del calibro di Gigi Madeddu, Matteo Spanu, Stefano Lorioli per il freestyle, Maurizio Farigu e il neo campione italiano overall Giorgio Giorgi. Per il kitesurf ci sarà la curiosità di rivedere la sfida di slalom tra i primi tre classificati del 2011: David Filapizzo, Roberto Fadda e Max Poma.

Per Davide Filapizzo, trent’anni, nato in Francia e da vent’anni residente ad Alghero, «Stintino è uno dei migliori spot dove fare kitesurf assieme ad Alghero, San Teodoro e Capo Mannu. La manifestazione dei prossimi giorni è un’occasione per ritrovare amici che non vedo tutto l’anno».

La scorsa edizione le sue evoluzioni sulla tavola bidirezionale e il kite sono state tra le più apprezzate. «Ci vuole tanta passione – riprende l’atleta – e poi voglia di divertirsi». Il giovane “franco-algherese” ha iniziato a volare sulla tavola tirata dall’aquilone sette anni fa, all’età di 23 anni, nel mare di Porto Ferro. «Quando ho iniziato per me è stata una forte iniezione di adrenalina. Paura? No assolutamente. L’importante è entrare in acqua preparati. Poi ci vuole una forte dose di voglia di divertimento».

È sarà proprio questo a muovere il kitesurfer di origini francesi e gli altri atleti che oggi e domani attenderanno il giusto vento per scendere in acqua.

Questa edizione sarà arricchita da un evento commemorativo, il primo “Memorial Cicallero”, dedicato al windsurfer Luigi Secchi, recentemente scomparso.

Per tutte le informazioni su iscrizioni al contest e pernottamento è possibile consultare il sito web www.stintinocontest.com e la pagina ufficiale di Facebook “Stintino Contest”.

Fonte: stintinonotizie.it

Foto: M. Turrini

480

Dopo due edizioni in cui è stato necessario rimandare la regata per condizioni proibitive di vento forte, quest’anno la prima giornata della Regata di Mezzoschifo è stata da incorniciare: sole, vento inizialmente da nord-est poi ruotato da est sui 15 nodi e quasi 15 vele latine – tra velieri, gozzi e gozzetti – pronte a darsi battaglia in due delle quattro prove previste tra oggi e domani. Scenario lo splendido specchio acqueo antistante Porto Rafael, tra Palau e la Maddalena, che ancora una volta ha offerto scorci davvero mozzafiato.

Regata di Mezzoschifo
Regata di Mezzoschifo

Sempre animata la competitività tra i partecipanti, armatori di Maddalena, Palau e Stintino, che stanno apprezzando sempre di più questo evento voluto fortemente dall’Amministrazione comunale di Palau, che insieme allo Sporting Club Sardinia e allo Yacht Club Punta Sardegna (base logistica nel graziosissimo porticciolo di Porto Rafael) organizza ormai da tre anni per incentivare sempre più l’andar per mare anche con barche tradizionali e storiche come le vele latine. Quest’anno si è voluto anche promuovere l’evento tra i giovani velisti di Palau, che – dopo aver partecipato ai corsi di vela promossi dal Comune – hanno avuto l’opportunità di regatare a bordo dei due velieri Mastro Angiulin e Mariella, provando emozioni davvero uniche. Tre le categorie con Gozzi, Gozzetti e velieri. Nella prima prova molte imbarcazioni si sono dirette all’arrivo, saltando però l’ultima boa di percorso, per cui si è assistito ad un ritorno alla boa – dopo l’apparente arrivo – per poter concludere correttamente il percorso.

L’unica barca che non si è fatta ingannare dai “primi” è stata Macchiavelli, il veliero del 1869, che ha per primo svolto correttamente l’intera prova. La classifica generale provvisoria dopo le due regate odierne vede in testa tra i velieri proprio Macchiavelli di Vincenzo Ginatempo, seguito da Miriella di Andrea Montella e Arzalè di Alessandro Bifulco. Tra i gozzi si preannuncia una bella lotta per il podio, dato che Mastro d’Ascia Angiulin non ha finito la prima prova, ma ha piazzato un secondo nella successiva regata: domani nel caso in cui si facciano altre due prove ci sarà lo scarto della prova peggiore e quindi potranno cambiare molte posizioni della classifica generale. Al momento, dopo due regate, è comunque saldamente al comando Leone di Gallura (Leo Rossi) con due primi parziali (vincitore della scorsa edizione), secondo posto per Salvatore Padre di Angelo Dettori (due terzi parziali) e terzo per Nuvola di Ottavio Pincioni (4-4). Tra i gozzetti in testa Maschjarana del Nauticlub Sottovento Stintino, anche se a parità di punti con Niña (skipper Giuseppe Canu, 1-2 i parziali); terzo posto per Corsaro di Fabrizio Condello.

Oggi abbiamo avuto condizioni ottimali per le vele latine; condizioni che hanno permesso di aggiungere un altro tassello al progetto “Vivere il mare” promosso dall’Assessore allo sport Aldo Pirina e cioè far salire a bordo i giovani velisti di Palau, che per la prima volta hano partecipato ad una regata e in una categoria così ricca di storia e cultura marinara come la vela latina” ha commentato al rientro della seconda prova il Presidente dello Sporting Club Sardinia Giorgio Bevacqua.

Fonte: italiavela.it

NEWS

939
Cinque delle dieci spiagge più belle d’Italia sono in Sardegna. L’isola domina la classifica nazionale 2017 del portale di viaggi TripAdvisor, in base alla...

EVENTI