Tredici chef sardi per una cena nel segno della solidarietà A Porto...

Tredici chef sardi per una cena nel segno della solidarietà A Porto Torres si cucina per la Caritas

785

Cuochi dell’Isola ai fornelli per offrire manicaretti solidali ai cittadini che sosterranno coloro che si trovano in grave difficoltà economica. Il Comune sposa l’iniziativa della Caritas della parrocchia di San Gavino: il 28 novembre, dalle 20, all’hotel Libyssonis, si terrà una cena di autofinanziamento, per raccogliere risorse da destinare ai più bisognosi. I piatti prelibati saranno preparati dai tredici chef che hanno aderito con entusiasmo alla proposta, mettendo a disposizione la loro professionalità gratuitamente.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina nella sala Gonario di Torres dal parroco di San Gavino, don Mario Tanca, dalla Caritas, dal Comune (rappresentato dal sindaco Beniamino Scarpa, dall’assessore ai Servizi Sociali Caterina Satta, e dal consigliere Toni Chessa), dagli sponsor e dai professionisti della cucina.

Con un ticket di 30 euro sarà possibile gustare spigole marinate su letto di cipolla rossa e gamberi, rollè di orata, insaccati e formaggi locali, trofie e ciccioneddos artigianali al ragù di cinghiale e ricotta mustia. E ancora: salmone con caramello e finocchietto, guance di manzo brasate, dolci sardi e bavarese al mandarino.

Un menù di prim’ordine che nasce dalla fantasia e dall’abilità di tredici cuochi di Porto Torres, Alghero, Sennori, Sassari e Capo Spartivento. Una squadra di chef che sfruttando le capacità ai fornelli parteciperà attivamente alla raccolta fondi per tanti cittadini di Porto Torres che in questo periodo di grave crisi non riescono a far fronte nemmeno alle spese necessarie per soddisfare i bisogni primari (luce, acqua, gas).

Per partecipare alla megacena solidale bisognerà prenotare entro giovedì 24 novembre e ritirare i ticket d’ingresso presso la parrocchia della Basilica di San Gavino o alla sede della Caritas, in Atrio Comita, ogni giorno dalle 16 alle 18. Per maggiori informazioni è possibile contattare i seguenti recapiti telefonici:

  • 079 515184
  • 333 2335808
  • 340 1783642

Fonte: stintinonotizie.it di Sabato 20 Novembre 2010

NON CI SONO COMMENTI

Rispondi