Sport, sul mare della Pelosa è arrivato “Stintino Contest”

Sport, sul mare della Pelosa è arrivato “Stintino Contest”

0 1892

STINTINO – Stintino Contest è pronto per dare il via agli atleti che oggi e domani si ritroveranno sulle spiagge dell’Approdo e del Gabbiano.

Il “raduno” degli amanti del windsurf e del kitesurf, in programma a Stintino, si preannuncia ricco di sorprese e di presenze di atleti e amatori del windsurf e del kitesurf. Saranno infatti numerose le vele che sfrecceranno sull’acqua e gli aquiloni che volteggeranno nel cielo, tingendo di mille colori il mare antistante l’isola dell’Asinara.

La spiaggia, i paesaggi incantati di Capo Falcone, dell’isola Piana e dell’affascinante isola Parco saranno lo scenario naturale di un evento che, in Sardegna, sta dimostrando da tre anni di essere tra i più interessanti nel panorama delle manifestazioni sportive primaverili.

Un grande “raduno” insomma, così lo amano definire gli organizzatori, in grado di catalizzare agonisti e amatori e che potrà coinvolgere anche gruppi di famiglie che potranno approfittare delle condizioni meteo favorevoli per un soggiorno in questa splendida località.

Le previsioni per questi giorni parlano di due venti dominanti, ponente e maestrale, che consentiranno agli sportivi di potersi esprimere nelle prove di long distance, ins & out, freestyle, wave e anche sup.

Per il windsurf sono attesi atleti del calibro di Gigi Madeddu, Matteo Spanu, Stefano Lorioli per il freestyle, Maurizio Farigu e il neo campione italiano overall Giorgio Giorgi. Per il kitesurf ci sarà la curiosità di rivedere la sfida di slalom tra i primi tre classificati del 2011: David Filapizzo, Roberto Fadda e Max Poma.

Per Davide Filapizzo, trent’anni, nato in Francia e da vent’anni residente ad Alghero, «Stintino è uno dei migliori spot dove fare kitesurf assieme ad Alghero, San Teodoro e Capo Mannu. La manifestazione dei prossimi giorni è un’occasione per ritrovare amici che non vedo tutto l’anno».

La scorsa edizione le sue evoluzioni sulla tavola bidirezionale e il kite sono state tra le più apprezzate. «Ci vuole tanta passione – riprende l’atleta – e poi voglia di divertirsi». Il giovane “franco-algherese” ha iniziato a volare sulla tavola tirata dall’aquilone sette anni fa, all’età di 23 anni, nel mare di Porto Ferro. «Quando ho iniziato per me è stata una forte iniezione di adrenalina. Paura? No assolutamente. L’importante è entrare in acqua preparati. Poi ci vuole una forte dose di voglia di divertimento».

È sarà proprio questo a muovere il kitesurfer di origini francesi e gli altri atleti che oggi e domani attenderanno il giusto vento per scendere in acqua.

Questa edizione sarà arricchita da un evento commemorativo, il primo “Memorial Cicallero”, dedicato al windsurfer Luigi Secchi, recentemente scomparso.

Per tutte le informazioni su iscrizioni al contest e pernottamento è possibile consultare il sito web www.stintinocontest.com e la pagina ufficiale di Facebook “Stintino Contest”.

Fonte: stintinonotizie.it

Foto: M. Turrini

SIMILAR ARTICLES

NO COMMENTS

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.