Stintino, locali aperti anche in bassa stagione

Stintino, locali aperti anche in bassa stagione

Stintino, locali aperti anche in bassa stagione
Stintino, locali aperti anche in bassa stagione

Approvata la deroga al regolamento per le occupazioni di spazi e aree pubbliche. Sì del consiglio anche alla variazione al bilancio per un intervento al solaio della scuola.

Una serie di turnazioni che consentiranno l’apertura concordata dei locali pubblici anche in autunno e inverno, così da garantire un’offerta adeguata ai turisti anche nei mesi di bassa stagione. Lo ha stabilito il consiglio comunale di Stintino che, nei giorni scorsi, ha approvato la deroga all’articolo 5 del “regolamento per le occupazioni di spazi ed aree pubbliche e applicazione della relativa tassa” per il periodo autunnale ed invernale anno 2016-2017. In sostanza, nel periodo autunnale e invernale, sarà possibile avere un servizio minimo di apertura, dalle ore 8 alle 22 per i bar, dalle 12,30 alle 14 e dalle 19,30 alle 22 per i ristoranti.

«Le disponibilità ci sono giàha fatto sapere l’assessore alle Attività produttive Angelo Schiaffinoalcuni operatori si sono messi d’accordo e hanno predisposto un calendario».

È stato fatto notare che l’accettazione della richiesta di deroga al regolamento può contribuire alla riduzione dei costi di gestione per gli operatori commerciali, in particolare nel periodo in cui si registra una sensibile riduzione dell’attività e dell’affluenza turistica. Inoltre, il piano di turnazione presentato è ragionevole in quanto consente di offrire un servizio soddisfacente per i cittadini e per i turisti di Stintino e risulta essere di pieno supporto alla riuscita degli eventi organizzati dall’amministrazione durante i mesi di bassa stagione.

«È il secondo anno che adottiamo questo metodoha fatto presente il primo cittadino sarà necessario modificare il regolamento così da introdurre questo meccanismo e non doverlo presentare tutte le volte in consiglio». Infatti, dopo la votazione, il consiglio si è impegnato a disciplinare, in una prossima seduta consiliare, l’argomento sulla concessione di deroghe all’interno del regolamento per le occupazioni di spazi ed aree pubbliche.

Durante la seduta, inoltre, è stata approvata anche la variazione di bilancio, circa 70 mila euro, con i quali sarà possibile attivare un immediato intervento per il consolidamento del solaio dell’androne nelle scuole dell’infanzia e delle primarie di via Lepanto.

«È stato fatto un sopralluogoha riferito e rassicurato l’assessora alla Pubblica istruzione Antonella Marianie si è reputato di intervenire con tempestività. Non c’è nessun rischio per i nostri bambini e le lezioni non subiranno nessun rallentamento. Il ponteggio sarà posizionato in questi giorni».

Prevista, infine, la spesa per l’attività elettorale del 4 dicembre, somma che non era stata inserita al momento dell’approvazione del bilancio perché non era stato previsto lo svolgimento del referendum.